Stufa a pellet

Stufa a pellet

Stufe

Negli ultimi anni, la stufa a pellet sta sostituendo sempre di più la stufa a legno per il riscaldamento delle abitazioni.

Le stufe a pellet utilizzano come combustibile il pellet, che è un prodotto ecologico in quanto proveniente dagli scarti di lavorazione del legno.

L’utilizzo di pellet limita quindi la necessità di abbattimenti degli alberi per la produzione di legna da ardere.

Una stufa a pellet ha le seguenti caratteristiche e vantaggi:

  • È necessario collegarla alla rete elettrica
  • È possibile automatizzare l’utilizzo, in quanto si può pianificare l’accensione tramite un cronotermostato e l’autonomia di funzionamento è garantita dal serbatoio interno
  • La canna fumaria è più piccola rispetto agli altri tipi di stufa
  • L’estrazione dei fumi o dei residui di combustione avviene tramite una ventola: questo tipo di funzionamento viene definito a tiraggio forzato
  • La manutenzione è semplice e non c’è bisogno di immagazzinare la legna e trasferirla al momento della necessità di utilizzo
  • Non produce fumo all’interno della stanza
  • È possibile ottenere un risparmio energetico riscaldando anche altri ambienti della casa tramite l’utilizzo di una stufa a pellet canalizzata, in aggiunta o in sostituzione del classico impianto di riscaldamento.

La struttura di una stufa a pellet è simile agli altri tipi di stufe, ma ha in aggiunta il serbatoio del pellet dove è possibile caricare il combustibile in quantità variabile in base alle dimensioni della stufa stessa.

Il calore prodotto dalla stufa viene diffuso nell’ambiente sia per convenzione naturale sia tramite l’utilizzo di aria forzata: in quest’ultimo caso una o più ventole forzano il trasferimento dell’area calda nel circuito, trasportando il calore che viene diffuso tramite apposite bocchette.

Alcuni modelli di stufe a pellet hanno in dotazione un cronotermostato che permette di regolare automaticamente:

  • Gli orari di accensione e spegnimento
  • La velocità delle ventola per il trasporto dell’aria calda
  • La temperatura desiderata nell’ambiente

La pulizia di una stufa a pellet prevede di agire sul braciere e sul cassetto della cenere tramite un aspiracenere.

L’aspiracenere è un apparecchio elettrico che serve per aspirare esclusivamente la cenere prodotta dalla combustione della legna, del pellet o di altri combustibili derivanti dal legno.

Anche il vetro di protezione va pulito regolarmente dai residui di cenere, tramite un prodotto speciale.

Almeno una volta l’anno è consigliabile una manutenzione più approfondita da parte di un tecnico specializzato.

L’ARPA della Lombardia ha prodotto uno studio sull’inquinamento atmosferico da PM10 che ha rivelato come l’utilizzo delle stufe a pellet sia la maggior causa dell’origine e dispersione di particolato.