News su Riscaldamento, Caminetti, Stufe, Barbecue

Confezioni ecologiche: come ridurre l’uso della plastica

6

Come produrre un packaging robusto e resistente, completamente riciclabile e molto pratico? La soluzione è oggi disponibile presso alcune aziende selezionate, che producono bag in box. È una soluzione tanto semplice quanto brillate: una sacca in polietilene sottile, conservata all’interno di una rigida scatola di cartone. Leggera, pratica, riciclabile e a ridotto utilizzo di materie plastiche.

Per cosa si utilizza

I bag in box sono utilizzati per confezionare tutti quei prodotti dalla consistenza fluida o cremosa. Sono particolarmente utili per gli alimenti, ma anche per oli minerali, detergenti e prodotti per l’igiene. Con i bag in box da 5 litri di Volmar si possono confezionare e trasportare agevolmente olio, succhi di frutta, vino e varie altre sostanze, senza temere che si ossidino o che siano esposte alla luce. La busta interna al bag in box può essere infatti resa completamente opaca e la scatola esterna aggiunge ulteriore protezione. Sul fondo della busta è poi presente un rubinetto con valvola, che consente di prelevare con facilità il prodotto disponibile all’interno, senza che vi sia ingresso di aria nella confezione.

I vantaggi dei bag in box

I vantaggi offerti dai bag in box sono molteplici; oltre alla possibilità di ridurre drasticamente il consumo di materie plastiche si ottiene anche una confezione molto pratica, che anche l’utente finale può sfruttare senza problemi. Per l’industria i bag in box sono anche molto facili da riempire, da stoccare e da trasportare, senza temere che le sacche interne si rompano o si deteriorino nel tempo e nei diversi trattamenti che devono subire. Sulla scatola in cartone è possibile stampare tutte le informazioni obbligatorie per legge e necessarie per la sicurezza dei prodotti trasportati. Si tratta poi di confezioni versatili, utilizzabili in molti ambiti, che offrono un costo basso rispetto ad altre soluzioni. Per quanto riguarda il trasporto e lo stoccaggio di prodotti fluidi si tratta della soluzione migliore possibile.

I bag in box disponibili

Le aziende che producono bag in box mettono a disposizione per l’industria varie misure di confezioni di questo genere. Si parte dalle più piccole, da 2 o 3 litri, pensate per conservare prodotti che si utilizzano in piccole quantità o che sono destinati all’uso da parte degli utenti finali. Si pensi ad esempio al vino o all’olio, o anche ai detersivi per la casa. Ci sono bag in box da 5 e da 10 litri, ma questo tipo di confezione permette anche di produrre packaging di ampie dimensioni, fino a oltre 500 litri. Chiaramente si tratta in questi casi di confezioni adatte all’industria, ad esempio per lo stoccaggio di materie prime dalla consistenza cremosa o fluida. A seconda delle dimensioni della bag interna è possibile utilizzare scatole più o meno consistenti, che rendono sicura la confezione e comunque molto pratica da utilizzare e da spostare. Per la confezione interna si utilizza il polietilene, una materia plastica completamente riciclabile; per l’esterno si sfrutta la carta, uno tra i materiali maggiormente ecocompatibili oggi disponibili sul mercato, anche perché proviene da fonti rinnovabili.