News su Riscaldamento, Caminetti, Stufe, Barbecue

Web hosting: cos’è e in che modo impatta sull’ambiente

0

Le aziende che si occupano di web hosting offrono ad altre imprese spazio sul web. Solitamente questo spazio è utilizzato per poter gestire le pagine internet di un’impresa; si può trattare di un e-commerce o anche di un sito di presentazione del brand. Più il sito che viene ospitato è ricco di contenuti e seguito da un grande numero di persone e maggiore sarà lo spazio necessario presso l’host.

L’hosting e l’ambiente

Chi offre servizi di hosting è costretto ad avere a disposizione delle cosiddette server farm, o data center. Si tratta di strutture in cui sono presenti numerosi server, che permettono di gestire dati di diversa natura. Ogni singolo server può ospitare i dati di uno o più siti web; quindi è possibile che un server ospiti un singolo sito web o che ne ospiti svariati. I server devono essere mantenuti costantemente funzionanti, cosa che costringe a consumare una buona quantità di energia. Non solo, come chiunque possiede un computer sa, questi dispositivi tendono a produrre una certa quantità di calore durante il funzionamento. È chiaro che una qualsiasi server farm deve garantire una temperatura costante nel corso del tempo e questo significa dover attivare dei climatizzatori, spesso per 24 ore al giorno, continuativamente. Un data center impatta necessariamente sull’ambiente, in quanto assorbe grandi quantità di energia elettrica: se tale energia è prodotta da centrali che bruciano combustibili fossili è chiaro che stiamo parlando di una grande quantità di anidride carbonica e di inquinanti immessi nell’ambiente la cui causa diretta è appunto l’azienda che offre hosting sul web.

La soluzione

Effettivamente però una soluzione a questa mole di inquinamento c’è: è l’hosting sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Molti provider si sono infatti specializzati nell’offerta di servizi di hosting a impatto zero sull’ambiente, come il green hosting di IONOS. Per poter rendere un servizio di hosting a impatto zero esistono diversi accorgimenti, sfruttati in modo congiunto. Prima di tutto, l’energia utilizzata per alimentare i server viene ottenuta da fonti rinnovabili: ormai sono numerose le aziende di fornitura dell’energia che propongono ai propri clienti elettricità ottenuta tramite impianti eolici o fotovoltaici o, in modo più “tradizionale”, da centrali idroelettriche. Alcune server farm però cercano di ridurre la produzione di anidride carbonica nell’ambiente utilizzando fonti rinnovabili di loro pertinenza, nei fatti posizionando sul territorio impianti per la produzione di energia pulita.

Ridurre l’impatto ambientale

L’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale di un’impresa può essere perseguito attraverso numerosi metodi, accennati nel precedente paragrafo ma non solo. Questi metodi sono già disponibili e sono molteplici:

  • L’utilizzo di energia da fonti rinnovabili, come abbiamo già chiarito
  • Il riciclo di tutti i vecchi server e delle attrezzature utilizzate in ufficio
  • La promozione degli spostamenti dei dipendenti con mezzi di trasporto sostenibili, come misura di welfare aziendale
  • La riduzione del consumo ottenuta aggiornando costantemente i server e le apparecchiature utilizzate
  • L’utilizzo di una struttura IT costantemente ottimizzata e di sistemi di raffreddamento intelligenti

Web hosting sostenibile

Tutte queste iniziative, prese singolarmente o in toto, consentono di ridurre in modo sensibile la produzione di inquinamento e di anidride carbonica causata da un qualsiasi data center. Grazie a questi accorgimenti oggi è possibile parlare di web hosting sostenibile, una soluzione che permette a chi desidera avviare un sito web di non andare a impattare in modo importante sull’ambiente che ci circonda. Sostanzialmente si tratta quindi di scegliere un’azienda di web hosting che offra un servizio sostenibile, ottenuto attraverso l’ottimizzazione dei consumi, ma anche utilizzando energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Si tratta dell’applicazione a livello aziendale degli stessi accorgimenti che anche il singolo cittadino oggi può adottare: l’installazione di impianti fotovoltaici familiari è ad esempio favorita dalle vigenti leggi, che prevedono sostanziose agevolazioni. Inoltre anche la sostituzione dei vecchi elettrodomestici con modelli nuovi permette di ridurre in modo sensibile l’energia elettrica utilizzata quotidianamente. Se anche a livello di impresa vengono adottate soluzioni importanti da un punto di vista ecologico, ridurre l’impatto ambientale diventa davvero possibile.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy