News su Riscaldamento, Caminetti, Stufe, Barbecue

Energia rinnovabile: cos’è e come funziona

2

In un mondo dove i cambiamenti climatici si susseguono sempre più velocemente sotto i nostri occhi, è necessario iniziare a rispettare la natura, riducendo l’inquinamento. Secondo molti la soluzione sarebbero le energie rinnovabili: nonostante se ne parli spesso non tutti però sanno di cosa si tratta. Scopriamo quindi assieme cos’è l’energia rinnovabile e perché è così importante per il futuro del pianeta, oltre che per la nostra vita.

Energia rinnovabile: che cos’è

L’energia rinnovabile, detta anche energia sostenibile, è l’energia che non può mai esaurirsi, in quanto derivante da elementi naturalmente presenti in natura che vengono quindi continuamente riprodotti.

L’energia rinnovabile rappresenta, quindi, una valida ed ecologica alternativa ai combustibili fossili come carbone e petrolio, la cui estrazione e sfruttamento incide notevolmente sull’ambiente. Le energie rinnovabili, quindi, sono energie fondamentalmente pulite, perché quando vengono utilizzate non rilasciano nell’atmosfera sostanze nocive ed inquinanti.

Le principali fonti di energia rinnovabile sono quelle conosciute ed utilizzate fin dall’inizio dell’età industriale, come l’energia solare, l’energia prodotta dalle centrali idroelettriche, il calore interno della Terra e l’idrogeno.

Oltre alle sopra citate fonti di energia rinnovabile, e definite come fonti “classiche”, ne esistono anche di “nuove”, di cui fanno essenzialmente parte l’energia eolica, l’energia fotovoltaica e quella da biomassa. Il mercato di queste nuove forme di energia rinnovabile è in continua espansione ed evoluzione, in particolar modo in Giappone, Danimarca, Germania, Spagna e Stati Uniti.

Energia sostenibile ed impatto ambientale

Nonostante l’energia rinnovabile sia illimitata, il suo utilizzo ha senza dubbio un rilevante impatto ambientale. Tra le principali conseguenze dello sfruttamento dell’energia rinnovabile che possono impattare sull’ambiente vanno anzitutto ricordate le possibili emissioni rumorose provocate, ad esempio, dai generatori e dalle pale che sfruttano l’energia eolica.

Non può inoltre tenersi presente l’impatto provocato sul suolo, sulla flora e sulla fauna, oltre che più in generale sul paesaggio, dagli impianti che utilizzano le energie sostenibili, spesso di grandi dimensioni.

Senza dimenticare poi che la produzione di pannelli solari ha una incidenza sull’ambiente pari a quella di qualsiasi altra produzione industriale: a seconda della tipologia di pannello, infatti, la sua produzione richiede la lavorazione di sostanze tossiche ed in certi casi anche esplosive.

Energie rinnovabili: la situazione in Italia e le prospettive future

In Italia l’energia rinnovabile è nota e sfruttata sin dagli Anni 60 del secolo scorso, in particolare grazie alle centrali idroelettriche situate nell’arco alpino ed appennino ed a quelle geotermiche presente in varie regioni, ed in particolar modo in Toscana.

Oggi, invece, l’energia sostenibile non viene particolarmente sfruttata in Italia: il nostro Paese, infatti, risulta essere il quarto produttore di elettricità da fonti rinnovabili in Europa.

Negli ultimi anni, comunque, si sta assistendo ad una riscoperta di questo tipo di energia, in particolar modo con riferimento allo sfruttamento dell’energia eolica.

Ma sono molte ed interessanti le prospettive future dell’utilizzo dell’energia rinnovabile interessanti; tra le tecnologie su cui gli esperti stanno lavorando ci sono:

  • Lo sfruttamento dell’energia oceanica
  • Le centrali a onde marine
  • I biocarburanti
  • Le bioraffinerie (in particolare per l’etanolo da biocellulosa)
  • L’energia geotermica ricavata da rocce calde e asciutte

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy