stufa in maiolica

Stufa in maiolica: quando l’estetica incontra la funzionalità

Stufe

Una delle tipologie di stufe più belle, sia per estetica che per funzionalità, è sicuramente la stufa realizzata in maiolica.

La sua caratteristica principale è quella di essere interamente rivestita da piastrelle in maiolica, una ceramica a pasta porosa interamente decorata con disegni. Si tratta di una tipologia di stufa dalle origini molto antiche, diffusa in particolar modo nelle zone del Tirolo, ma che negli ultimi anni è stata riscoperta anche in Italia sia per la sua bellezza che per la sua funzionalità.

Caratteristiche della stufa in maiolica

stufa in maiolica
stufa in maiolica

La stufa in maiolica funziona in maniera pressoché identica alla classica stufa in ceramica: al suo interno, infatti, è presente un braciere chiuso in maniera ermetica in cui, ogni 8-10 ore, viene bruciata la legna o il pellet. Il calore, quindi, viene diffuso per irraggiamento attraverso la maiolica che riveste interamente la stufa.

Considerando appunto che le stufe in maiolica garantiscono un riscaldamento uniforme non superiore ai 20° C, sono la scelta ideale per tutti coloro che non amano sentire bruschi sbalzi di temperatura tra l’esterno e l’interno della propria abitazione.

Normalmente la stufa in maiolica funziona grazie alla legna, ma le versioni più moderne sfruttano anche il pellet, consentendo quindi anche un notevole risparmio di spesa.

Si tratta, pertanto, di una stufa particolarmente ecologica, che non promana gas inquinanti durante il procedimento di riscaldamento, e la cenere residuata dal processo di combustione può essere utilizzata come concime.

 

 

Vantaggi delle stufe in maiolica

Possedere una stufa in maiolica presenta numerosi aspetti positivi. Anzitutto, proprio grazie alla sua struttura, il calore emanato per irraggiamento continua a propagarsi nell’aria circostante anche per molte ore dopo lo spegnimento della stufa.

Questa stufa, inoltre, per via della sua particolare conformazione, può essere collocata anche nel crocevia tra più stanze, di modo da sfruttare ancora di più la sua capacità di diffusione del calore.

Altro grande vantaggio di questa tipologia di stufa è quello di possedere normalmente anche un forno, grazie al quale non solo è possibile riscaldare altre aree della casa attraverso i termosifoni, ma anche produrre acqua calda sanitaria e, ovviamente, cuocere il cibo.

Inoltre, il fatto di essere realizzata in maiolica, e cioè possedere una superficie liscia, ne consente una facile pulizia. La stufa in maiolica, inoltre, è particolarmente economica anche per ciò che riguarda la sua manutenzione, in quanto è sufficiente pulirne il braciere ogni due settimane ed effettuare gli interventi di manutenzione ogni 4 anni.

Infine, una stufa in maiolica è esteticamente molto bella da vedere, e, grazie alle molteplici forme e decorazioni di cui è caratterizzata, si adatta facilmente a qualsiasi tipologia di arredamento, diventando un vero e proprio oggetto d’arte da collezione se realizzata con ceramiche pregiate.

Svantaggi della stufa in maiolica

Il vero grande svantaggio della stufa in maiolica è dato dalle sue dimensioni e dal suo peso, in quanto si tratta di una stufa che pesa sull’ordine della tonnellata e, quindi, prima della sua installazione richiede una consulenza preventiva da parte di un esperto sulla capacità del solaio di reggerne il peso.

Per la stessa ragione, si tratta di una stufa che non può essere facilmente spostata da una zona all’altra della casa, e richiede la presenza di un camino per la fuoriuscita dei gas.