treni a idrogeno viaggi ferroviari sostenibili

I nuovi treni a idrogeno indicano la strada per i viaggi ferroviari sostenibili

Ecologia

I treni a idrogeno e ad emissioni zero offrono un’alternativa ecologica alle tradizionali locomotive diesel.

Un paio di treni, tra i primi al mondo a funzionare con idrogeno, sono entrati in servizio in Germania questa settimana, offrendo un’alternativa ecologica alle locomotive diesel che immettono gas di scarico nocivi nell’atmosfera.

I treni iLint Coradia, prodotti da Alstom, viaggiano lungo un corridoio di 62 miglia tra le città della Bassa Sassonia, nella parte settentrionale del paese.

Hanno celle a combustibile che generano energia attraverso reazioni chimiche tra idrogeno e ossigeno e batterie che accumulano l’elettricità in eccesso per poi riutilizzarla quando necessario.

Questi treni tedeschi di nuova ispirazione ecologica, sono considerati veicoli a zero emissioni perché rilasciano solo acqua e vapore.

Invece i treni a propulsione diesel, come quelli che sono stati sostituiti dai nuovi treni, emettono anidride carbonica (CO2) e altri gas serra, oltre a particolati che possono causare una serie di problemi di salute.

LEGGI ANCHE: Con l’aumento di CO2 nell’atmosfera il riso sarà meno nutriente

I treni iLint Coradia possono raggiungere velocità fino a 140 km/h e viaggiare senza rifornimento di carburante per almeno 1000 km.

Questa autonomia rappresenta all’incirca l’equivalente della gamma di treni diesel sinora utilizzati.

L’idrogeno utilizzato per alimentare i treni sarà pompato a bordo della motrice da un container in acciaio alto 40 piedi eretto in una delle stazioni lungo il percorso.

Alstom prevede di costruire altri 14 treni a idrogeno da utilizzare in Bassa Sassonia al costo di 81 milioni di euro.

Questi nuovi treni costano molto di più dei treni diesel, ma sono meno costosi da gestire, soprattutto perché l’idrogeno è facile da produrre.

Secondo Shawn Litster, professore di ingegneria meccanica presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh

L’idrogeno si può ottenere dalle fonti di energia rinnovabili, quindi da parchi eolici, impianti solari, dighe, ecc. Tutto ciò che può generare elettricità può generare anche idrogeno. È anche possibile produrre idrogeno dal gas naturale, quindi c’è geograficamente molta flessibilità intorno alle modalità con cui si può ottenere questo tipo di elemento chimico.

Shawn Litster
Shawn Litster

Litster ha detto che i treni alimentati a idrogeno sono una buona opzione per le nazioni con riserve di petrolio limitate, così come per gli Stati Uniti.

Lo studioso della Carnegie Mellon University ha anche detto che Amtrak (il nome commerciale della National Railroad Passenger Corporation, l’azienda che offre servizi ferroviari passeggeri in tutti gli Stati Uniti), potrebbe sostituire le sue flotte dominate dai treni diesel con treni a idrogeno e che questi veicoli a emissioni zero rappresentano una “grande opportunità” per adottare tecnologie più ecologiche e più economiche.

Secondo quanto riferito da Voice of America, Alstom ha dichiarato che altri stati tedeschi e altri paesi europei hanno espresso interesse per i treni alimentati ad idrogeno, e che la Francia che spera di avere il suo primo treno a idrogeno attivo e funzionante entro il 2022.